Prodotti naturali fai-da-te per pulire vetri e specchi della casa

17 . Nov . 2014 | in Cura e manutenzione, Abitare sostenibile


La pulizia con ingredienti non tossici e panni riutilizzabili rendono il vetro della vostra finestra completamente pulito, protegge la vostra salute, preserva le risorse naturali, garantisce un vetro trasparente senza lasciare strisce, e non solo: riduce anche la spesa per i prodotti per la pulizia.

La pulizia dei vetri dei vostri infissi è facile, e si può fare senza usare e gettare via una foresta di tovaglioli di carta e spruzzare sulla finestra una marea di detergenti commerciali che contengono composti tossici.

Per una maggiore consapevolezza ambientale, se non avete tempo per prepararvi i prodotti fai-da-te, vi consigliamo di provare a pulire con prodotti naturali disponibili nei negozi bio.

Ma con quest’articolo vogliamo stimolarvi a preparare la vostra soluzione detergente non tossica fai-da-te, e lucidare i vostri vetri e specchi con un panno riutilizzabile.

Oltre ai diversi danni ambientali, il problema con i detergenti chimici è che lasciano un residuo di cera sulle finestre che possono provocare striature. Una soluzione fatta in casa per la pulizia dei vetri a base di aceto e acqua aiuta a eliminare la sporcizia, riduce al minimo le striature e macchie d'acqua, e previene l’appannamento dei cristalli.

IMPORTANTE: la prima volta che pulirete le vostre finestre con una soluzione di aceto fatto in casa, aggiungete alcune gocce di detersivo per piatti (preferibilmente bio) per eliminare l'accumulo di cera.

Ricette per detersivi Bio “fai- da- te”

Miscelate il tutto direttamente dentro uno spruzzatore.

1.    Detersivo generico e per i vetri

Per 500 ml servono:

100 ml di alcool per liquori
400 ml di acqua
8-10 gocce di detersivo bio per piatti
qualche goccia di olio essenziale a scelta

2.    Spruzzatore con acqua e aceto

Diluite a scelta il 20%, 30% o 40% di aceto in restante acqua.

Per 500 ml:

20% = 100 ml di aceto in 400 ml di acqua
30% = 150 ml di aceto in 350 ml di acqua
40% = 200 ml di aceto in 300 ml di acqua

3.    Spruzzatore con acqua e bicarbonato

Sciogliete al massimo 48 g di bicarbonato in 500 ml d’acqua.

Per una lucentezza sostenibile

Vi consigliamo di utilizzare panni in microfibra, piuttosto che panno carta o giornali. Il panno carta è proviene dagli alberi e, dopo che lo avrete usato, finirà in discarica. I giornali invece possono annerire le mani e cadere a pezzi. I panni in microfibra invece non costano tanto, sono privi di garza, e possono essere lavati e riutilizzati tantissime volte.

Consigli pratici per la pulizia della finestra

Se pulite i vetri in una giornata di sole, la soluzione può asciugare troppo velocemente e creare strisce, quindi è meglio aspettare un giorno nuvoloso per la pulizia.
Iniziate la pulizia dei vetri spruzzando sul vetro la soluzione di aceto fatto in casa.
Togliete lo sporco con un panno in microfibra umido.
Sciacquate il panno in acqua pulita.
Infine, con un panno in microfibra asciutto, lucidate il vetro.

Bene, speriamo di esser riusciti ad ispirarvi a diventare eco-sostenibili rispetto alla pulizia dei vostri vetri!

Buon lavoro!


Tag: