Biocondominio Gli Aceri

La bioarchitettura sceglie l’esperienza di TuttoPorte

19 . May . 2015 | in Risparmio energetico, Innovazione, Infissi e serramenti, Abitare sostenibile


L’edilizia oggi è in profonda trasformazione: deve affrontare un nuovo modo di concepire l’abitare attraverso una progettazione multidisciplinare che, ponendo al centro il benessere dell’uomo, coniughi il rispetto dell’ambiente con i costi di costruzione, gestione e manutenzione dell’edificio. Da queste riflessioni, e dalla profonda convinzione che si possa realizzare un’abitazione energeticamente efficiente, confortevole, salutare e con costi competitivi per il mercato, nasce a Piossasco il Biocondomio Gli Aceri.

Prima costruzione multipiano in Piemonte completamente realizzata in bioedilizia, certificata in classe energetica A+ dall’Agenzia CasaClima di Bolzano, ente che attesta caratteristiche energetiche, sostenibilità e qualità degli edifici dalla progettazione alla realizzazione.

Il biocondominio è stato realizzato da Wunderhaus, società di progettazione e costruzione edilizia che ha la finalità primaria di assicurare il benessere degli utenti degli edifici, siano essi residenze o sedi di lavoro.

Una sfida, quella di Wuderhaus, che parte da una progettazione che intende la casa come armonizzazione di strutture, impianti e architettura, in grado di compiersi solo con un’altrettanta scelta armonica e accurata dei partner di progetto tra i quali spicca il nome di TuttoPorte per la fornitura e la posa dei serramenti in pvc.

L’edificio è composto da venti appartamenti suddivisi su quattro piani fuori terra ed è stato realizzato secondo le più avanzate tecniche costruttive con una struttura totalmente in legno, successivamente rivestita con una cappottatura esterna da 10 cm di lana di roccia ed una controparte interna di 6 cm di fibra di cellulosa insufflata, al fine di garantire il minor consumo possibile di energia.

Riscaldamento ed energia elettrica vengono prodotti grazie all’impiego di pannelli fotovoltaici e impianto geotermico, mentre l’aria all’interno dei locali è regolata da un sistema di ventilazione meccanica controllata (vmc) in grado di garantire un comfort termoigrometrico generale dei locali abitativi e di controllare la temperatura dell’aria senza incorrere in dispersione di calore accumulato. L’efficienza termica è inoltre garantita dall’alto livello tecnico dei serramenti in pvc Finstral forniti da TuttoPorte che posseggono un valore di trasmittanza termica pari a 0.82 W/mqK., posati a regola d’arte, secondo le rigide regole imposte dall’Agenzia CasaClima, dai tecnici specializzati del rivenditore torinese.

L’impiego delle più moderne tecnologie di domotica per controllare il comfort degli ambienti sia da un punto di vista climatico che illuminotecnico, nonché per gestire l’impianto di allarme, di raffrescamento e l’apertura e la chiusura degli avvolgibili esterni è, quindi, solo uno dei diversi fiori all’occhiello del biocondominio piemontese.

Non solo tecnica costruttiva, dunque, ma anche accurate scelte tecnologiche ed impiantistiche in grado di consentire un risparmio energetico pari al 90% rispetto alle costruzioni tradizionali.

Abitare un appartamento di questo tipo, infatti, non significa solamente dedicare una grande attenzione all’ambiente ma comporta una forte riduzione delle spese. I costi di manutenzione e gestione degli appartamenti del Biocondominio Gli Aceri sono drasticamente ridotti arrivando a raggiungere, ad esempio, una quota massima di 350,00 € annui per le spese di riscaldamento.


Tag: